Compagno di Meloni sotto accusa: ecco cosa ha veramente detto sugli stupri a Palermo… Opinione pubblica sconvolta!

Compagno di Meloni sotto accusa: ecco cosa ha veramente detto sugli stupri a Palermo… Opinione pubblica sconvolta!
Meloni

Il giornalista Andrea Giambruno, compagno della prima ministra italiana Giorgia Meloni, si è trovato al centro di una polemica a seguito dei suoi commenti su un caso di violenza di gruppo a Palermo. Durante il programma Diario del Día su Rete 4, Giambruno ha suggerito che evitare di ubriacarsi e perdere i sensi durante una festa può aiutare ad evitare problemi. Queste parole sono state riportate dal giornale La Repubblica.

Tuttavia, il giornalista ha successivamente chiarito che le sue parole erano state forti per condannare gli autori della violenza, definendoli “bestie”. Ha inoltre accusato coloro che hanno mal interpretato o distorto le sue parole di agire in mala fede o di avere problemi di comprensione.

Le dichiarazioni di Giambruno hanno scatenato numerose critiche nel panorama politico italiano. La senatrice del Partito Democratico, Cecilia D’Elia, ha affermato che il giornalista non può evitare di incolpare le donne. Nel frattempo, la segretaria del PD, Chiara Braga, ha chiesto alla prima ministra italiana, Giorgia Meloni, di prendere le distanze da queste parole, come riportato dal Corriere della Sera.

Va sottolineato che tali dichiarazioni sono state fatte in relazione a un caso di violenza di gruppo che ha coinvolto una giovane di 19 anni lo scorso luglio a Palermo. Sette imputati, di cui uno minorenne, sono stati coinvolti in questo triste episodio.

Non è la prima volta che Giambruno si trova al centro di polemiche. In passato è stato etichettato come negazionista climatico dopo aver minimizzato un’ondata di calore che ha colpito l’Italia nel mese di luglio. Inoltre, il giornalista ha espresso disapprovazione nei confronti del ministro della Salute tedesco, Karl Lauterbach, che aveva messo in discussione la convenienza di viaggiare in alcune parti del sud Europa a causa del clima.