L’arma segreta di Hamas: droga stimolante usata anche dall’ISIS! Il Captagon potrebbe cambiare le sorti del conflitto?

L’arma segreta di Hamas: droga stimolante usata anche dall’ISIS! Il Captagon potrebbe cambiare le sorti del conflitto?
Captagon

Le Forze di Difesa Israeliane (FDI) sono state sconvolte da una scoperta che hanno fatto dopo l’attacco del 7 ottobre: sui corpi dei terroristi di Hamas abbattuti nel sud del paese sono state trovate compresse di Captagon, una potentissima droga stimolante precedentemente associata all’ISIS. Questa rivelazione, riportata dalle principali fonti delle FDI e dai media locali, solleva interrogativi sul possibile effetto che questa droga potrebbe avere avuto sull’aggressività e sulla determinazione dei terroristi durante l’assalto, che ha causato la morte di oltre 1.400 persone.

Il Captagon, conosciuto in molte regioni come “la cocaina dei poveri”, ha guadagnato una certa notorietà nel Medio Oriente. Si tratta di una droga che non solo permette ai suoi utilizzatori di compiere atti di violenza con una spietatezza insolita, ma li mantiene anche in uno stato di allerta prolungato, annullando la sensazione di fame e stanchezza.

Ma cosa è esattamente il Captagon? Scientificamente noto come fenetilina, è un derivato delle anfetamine. Creato per la prima volta nel 1960, era inizialmente destinato a trattare disturbi come l’iperattività, la narcolessia e la depressione. Tuttavia, il suo utilizzo distorto ha trovato terreno fertile in contesti di conflitto.

Yossi Melman, un rispettato esperto di intelligence, ha fornito ulteriori dettagli su questa droga. Secondo Melman, molti prigionieri di Hamas, durante gli interrogatori, hanno ammesso di aver fatto uso di Captagon per potenziare le loro capacità durante gli assalti.

Ma da dove proviene questa droga? Le indagini portano direttamente alla Siria. Infatti, la produzione di Captagon è stata spesso associata al regime di Assad. Inoltre, alcuni mesi prima dell’incidente, Hamas aveva annunciato di aver sequestrato ben 50.000 compresse di Captagon, sostenendo che fossero parte di un carico di contrabbando diretto a Gaza. Questa rivelazione solleva ulteriori domande sulla portata e l’influenza di questa droga nel contesto più ampio del Medio Oriente.

Un aspetto estremamente controverso riguarda le accuse di Hamas nei confronti di Israele. Il gruppo terroristico ha sostenuto che Israele cerchi deliberatamente di inondare la loro regione con droghe per danneggiare la popolazione, specialmente i giovani. Tuttavia, queste affermazioni sono state accolte con scetticismo da molte parti.

Un’indagine condotta dal New York Times ha già sottolineato che la principale fonte di traffico di questa droga è la famiglia di Bashar al-Assad, il dittatore siriano. La famiglia Assad, insieme ad alcuni gruppi alleati come Hezbollah, avrebbe costruito un’industria fiorente basata sul Captagon, soprattutto durante i periodi più bui della guerra civile siriana.

La crescente popolarità del Captagon tra i giovani benestanti del Medio Oriente è stata già evidenziata in un rapporto del Ministero della Giustizia degli Stati Uniti del 2003. Questa droga, che un tempo era considerata un lusso, si è trasformata in un flagello per molte comunità, con evidenti impatti sulla sicurezza regionale.