Maserati e-prix Messico: una nuova era di successi

Maserati e-prix Messico: una nuova era di successi
Maserati

Il team Maserati MSG Racing ha segnato un inizio promettente nella sua seconda stagione nel Campionato mondiale FIA Formula E con una performance notevole all’E-Prix di Città del Messico 2024. L’impegno e il talento si sono manifestati con il pilota Maximilian Günther che ha terminato in quarta posizione, mostrando chiaramente il potenziale competitivo della Maserati. Il suo compagno di squadra, Jehan Daruvala, nonostante si trattasse del suo debutto in Formula E, ha conseguito un risultato lodevole finendo la gara al 16º posto.

Preparazione e strategia tecnica

In seguito a un test pre-campionato incoraggiante svolto a Valencia verso la fine del 2023, il Maserati MSG Racing si è avvicinato con ottimismo all’evento messicano. La squadra ha adottato una strategia calcolata durante le sessioni di prova, concentrando gli sforzi sull’ottimizzazione delle prestazioni del bolido e sulla raccolta di dati essenziali. Questo ha permesso di porre le basi per un fine settimana di gara solido, culminato con Günther che ha conseguito il secondo miglior tempo nelle FP2, indicando la possibilità di una qualifica favorevole.

Qualifiche e performance in gara

Durante le qualifiche, Günther ha eccelso guidando il Gruppo B e, approfittando di alcune penalità comminate ad altri concorrenti, si è guadagnato la terza posizione sulla griglia di partenza. Daruvala, al suo primo tentativo di qualifica, si è assicurato il 17° posto. Nel corso della competizione, Günther ha mantenuto una prestazione costante, perdendo una posizione durante l’attivazione dell’Attack Mode ma finendo comunque in una rispettabile quarta posizione. Daruvala ha chiuso al 16° posto, dimostrando grande solidità per un esordiente.

Peospettive future: il doppio appuntamento di Diriyah

Con lo sguardo rivolto al futuro, il team Maserati MSG Racing si prepara per il prossimo evento di Formula E a Diriyah, in Arabia Saudita, previsto per il 26 e 27 gennaio. L’obiettivo è quello di sfruttare il momentum positivo acquisito in Messico e capitalizzare sull’esperienza maturata in vista del primo doppio round della stagione.

Analisi post-gara di Cyril Blais

Cyril Blais, ingegnere capo del team, ha espresso la sua contentezza per i risultati conseguiti durante l’evento di Città del Messico, segnalando un miglioramento significativo rispetto alle prestazioni della stagione precedente. La prestazione di Günther è stata un chiaro indicatore di come la squadra stia costruendo una base solida per il proseguo del campionato, mentre Daruvala ha lasciato intravedere il suo potenziale come talento emergente all’interno della Formula E. Blais ha confermato che il successo ottenuto è un ottimo presagio per il resto della stagione, e che il team si sta posizionando in modo da attrarre l’attenzione degli appassionati di motori su scala globale.