Maurizio Battista, terrore in famiglia: la moglie in pericolo di vita, viene ricoverata d’urgenza. Ecco come sta!

Maurizio Battista, terrore in famiglia: la moglie in pericolo di vita, viene ricoverata d’urgenza. Ecco come sta!

“Ci sono così tante cose che desidero condividere, ma da due giorni sono sopraffatta dal dolore”. Questo è il lungo messaggio su Instagram in cui Alessandra Moretti racconta lotta con i suoi problemi di salute. La moglie di Maurizio Battista è stata colpita da un’embolia polmonare e si trova ancora sotto shock: “Viviamo in un’epoca dominata dai social media, dove l’apparenza di perfezione e le prestazioni a tutti i costi sono sovrane. Oggi, la tenerezza e la sincerità sono atti rivoluzionari veri. Non siamo più ammessi a mostrare le nostre fragilità e ci vergogniamo di farlo. Senza mezzi termini, sono ancora viva solo per miracolo”.

Cos’è successo alla moglie di Maurizio Battista?

L’incredibile storia della donna di 36 anni, madre di una bambina di sette anni di nome Anna, concepita con un famoso comico romano, ha fatto notizia quando ha deciso di pubblicare la sua cartella clinica. La sua decisione è stata motivata dal desiderio di spiegare al mondo ciò che le è successo. Ha subito un’embolia polmonare a causa di una trombosi venosa, un piccolo “trombo” molto pericoloso si è insediato nell’arteria, rendendo necessario un grande sforzo per riuscire a risolvere il problema. Questa situazione l’ha fatta riflettere sul confine indefinito tra sfortuna e fortuna.

Non riesce a comprendere chi decida dove inizia una e finisce l’altra. Attanagliata da un turbine di pensieri ed emozioni, è passata dal pensare “Per fortuna, sono corsa a fare controlli altrimenti sarei morta” a chiedersi “Come è possibile che a me sia successo proprio questo? Non bevo, non ho stravizi, eppure…”. Tuttavia, ha capito che non ha senso tormentarsi con queste domande. Quando qualcosa accade, bisogna già iniziare a pensare al dopo e a come affrontare le conseguenze.

Dopo la paura, finalmente la bella notizia

La paura è stata opprimente, tanto per lei che per i suoi cari più stretti, incluso suo marito e sua figlia. “Desidero ringraziare tutti i miei amici, conoscenti e parenti, e mi scuso se non riesco a rispondere alle chiamate e ai messaggi. Vi chiedo di comprendere che in questo momento sto concentrando tutte le mie energie su mia figlia. Vi voglio bene”, conclude, “e speriamo di potervi raccontare tutto presto”.

“Inoltre, chiedo ai miei amici di non commiserarmi (già mi preoccupo abbastanza da sola), di non farmi domande come ‘Come ti curerai? Cosa farai?’. Vi prego, evitate queste domande. Rivolgete poche domande a Maurizio, che sta cercando di affrontare molte cose per conto nostro. E soprattutto, per quanto riguarda Anna, tutto deve andare avanti, compreso lo spettacolo di suo padre, che lei ama così tanto”.